News & Press

Diario di Produzione

Milano: decine di scuole

Quella del Genocidio Rwandese è una pagina di storia che gradualmente abbiamo rimosso dalla nostra coscienza. “Rwanda” nasce per riportare alla mente l’importante insegnamento che questo drammatico evento ha voluto lasciare all’umanità.

 

Per tutti coloro che “erano al mondo” in quel lontano 1994, ricordare il Genocidio Rwandese significa soffiare via un velo di polvere che è andato ad oscurare, coprire, nascondere articoli di giornale, immagini televisive e reportage. La memoria allora torna a farsi viva. Il passato genera una migliore comprensione del nostro presente e tutto questo si traduce in una aumentata saggezza per ciò che concerne le scelte future.

 

Ma per le nuove generazioni il discorso cambia completamente: loro non erano ancora presenti in quel 1994. Il fatto che i programmi scolastici difficilmente si spingano oltre i primi anni del secondo dopoguerra fa in modo che quella del Genocidio Rwandese rimanga una pagina di storia totalmente sconosciuta per i cosiddetti millennials.

 

È per questo che con enorme gioia annunciamo una notizia che ci ha riempito di entusiasmo. Il VISPE (Associazione volontari italiani solidarietà paesi emergenti), importante e stimata Onlus italiana (nonché partner ufficiale del film) porterà “Rwanda” in decine di scuole superiori di Milano e provincia in una serie di proiezioni/incontro per fare memoria e riflettere sul tema dei diritti umani.

 

Migliaia di ragazzi e ragazze potranno fare memoria sui drammatici eventi del 1994 e aprire gli occhi su di un presente nel quale devono essere protagonisti consapevoli per evitare che pagine tanto drammatiche si ripetano ancora.

 

Grazie di cuore VISPE.

 

Photo by Pier Paolo Longo ©

 

 

X